I valori dell’Analisi Transazionale

Consapevolezza, spontaneità, intimità

L’Analisi Transazionale si riconosce in quel clima di fiducia nei confronti delle potenzialità dell’individuo, anche se sofferente, che è tipico del movimento delle “psicoterapie umanistiche” da A.Maslow in poi.
Tre semplici concetti berniani riassumono efficacemente questa filosofia: consapevolezza, spontaneità, intimità.
La consapevolezza esprime la buona conoscenza di sé: la conoscenza di ciò che si muove dentro di noi, pensieri ed emozioni, sia quelli che noi riteniamo accettabili alla nostra autostima, sia quelli che lo sono meno.
La spontaneità, che non dimentica mai la considerazione del contesto, ci parla invece della capacità di esprimere quello che pensiamo e sentiamo senza eccessive censure. La spontaneità è la capacità di essere e di stare nel mondo per quello siamo, accogliendo in modo non giudicante le nostre risorse e le nostre fragilità e permettendoci quindi di esprimere nella relazione, in modo autentico, i nostri pensieri e i nostri sentimenti
L’intimità manifesta la capacità di contatto con gli altri a partire dalle due caratteristiche che abbiamo appena descritto. Intimità indica la capacità di creare connessione con l’altro partendo dalla connessione profonda con se stessi. In questo sta la possibilità di scambio di affetti genuini e anche, quindi, la possibilità di amare e di lasciarsi amare.

Io sono OK, tu sei OK

Un’altra indicazione di valore è inclusa in un messaggio tipico dell’A.T., quello talvolta frainteso e ridotto a slogan: “io sono OK, tu sei OK”, che significa semplicemente la considerazione del valore proprio ed altrui, come fondamento di qualsiasi relazione positiva e costruttiva. Questa sottolineatura del valore e delle risorse, sia proprie sia dell’altro, sta alla base anche della concezione della relazione terapeutica, come spazio in cui due persone si incontrano, e lavorano per un fine condiviso.

Questi valori guida permettono alla relazione terapeutica di essere il luogo e lo spazio in cui la persona può sperimentare gli affetti positivi che ancora non ha potuto vivere a sufficienza:la comprensione, la sintonia, l’empatia, la possibilità di esprimere e condividere i propri sentimenti e i propri vissuti, riuscendo a dare loro un senso. Un’esperienza relazionale nuova e riparativa rispetto a quella antica.

Alcuni valori dell’Analisi Transazionale Relazionale

L’Analisi Transazionale si riconosce in quel clima di fiducia nei confronti delle potenzialità dell’individuo, anche se sofferente, che è tipico del movimento delle “psicoterapie umanistiche” da A. Maslow in poi.
Tre semplici concetti berniani riassumono efficacemente questa filosofia: consapevolezza, spontaneità, intimità.

  • La consapevolezza indica la buona conoscenza di sé: la conoscenza di ciò che si muove dentro di noi, pensieri ed emozioni, sia quelli che noi riteniamo accettabili alla nostra autostima, sia quelli che lo sono meno.
  • La spontaneità è la capacità di essere e di stare nel mondo per quello siamo, accogliendo in modo non giudicante le nostre risorse e le nostre fragilità e permettendoci quindi di esprimere nella relazione, in modo autentico, i nostri pensieri e i nostri sentimenti.
  • Intimità indica la capacità di creare connessione con l’altro partendo dalla connessione profonda con se stessi.

In questo sta la possibilità di scambio di affetti genuini e anche, quindi, la possibilità di amare e di lasciarsi amare.

Questi valori guida permettono alla relazione terapeutica di essere il luogo in cui la persona può sperimentare gli affetti positivi che ancora non ha potuto vivere a sufficienza: la comprensione, la sintonia, l’empatia, la possibilità di esprimere e condividere i propri sentimenti e i propri vissuti, riuscendo a dare loro un senso. Un’esperienza relazionale nuova e riparativa rispetto a quella antica.


 

Centro Berne – Scuola di formazione S.r.l.

Unica sede in Piazza Vesuvio 19 – 20144 Milano
tel. 02.4987357
fax 02.48003643
berne@berne.it
cod. fiscale 05830730965
Part. IVA 05830730965
Orario di segreteria: lun-ven dalle 14,30 alle 18,30